Novità in libreria – 12 novembre

Novità della settimana-12 novembre

Buongiorno, miei cari lettori!
Anche questa settimana vi presento una selezione dei libri in uscita da giovedì 12 novembre.
Fatemi sapere cosa ne pensate di queste nuove uscite!

“Il coraggio delle donne” di Dacia Maraini e Chiara Valentini

Copertina libro

«Ci chiedevamo a che punto eravamo, che giudizio dare dei vecchi e dei nuovi movimenti femminili, quante delle nostre speranze si erano realizzate e quanto restava ancora da fare. In quelle discussioni su un punto ci trovavamo pienamente d’accordo, l’ammirazione per lo straordinario coraggio di donne di ogni tempo per l’affermazione di sé stesse e per i sacrifici compiuti nel cammino di emancipazione e liberazione del genere femminile»
(Chiara Valentini a Dacia Maraini)
Dopo secoli e anzi millenni di società patriarcali in cui sono rimaste in stato di minorità, subalterne agli uomini, senza diritti, senza identità sociale propria, nell’ultimo secolo le donne sono venute compiendo la loro rivoluzione. Ma stereotipi e ostilità continuano a essere d’ostacolo e anzi oggi sono molti i segnali che indicano come nessuna conquista possa essere data per acquisita. Due intellettuali, due amiche con alle spalle una vita di impegno e militanza sulla questione femminile riflettono insieme sul lungo cammino percorso e con una vivida serie di ritratti di donne esemplari onorano le tante che con il loro coraggio ne hanno segnato il procedere.
Potete trovarlo su: Amazon

“Il libraio di Venezia” di Giovanni Montanaro

Copertina libro

Scritto quasi di getto, questo racconto è una galleria di personaggi, emozioni, colpi di scena il cui cuore è Venezia, sono i librai, è l’amore per i libri e l’amore che nasce grazie ai libri.
Lo scorso 12 novembre l’acqua alta ha raggiunto a Venezia la misura di 187 cm sul livello del medio mare. È stato un evento tragico, non previsto nella sua intensità, che ha segnato Venezia e i veneziani provocando danni ingentissimi. Giovanni Montanaro, che ha vissuto in prima persona quei giorni, ci racconta però una Venezia diversa, lontana dalle cronache dei giornali. Ci racconta i suoi giovani, i suoi cittadini, che sono riusciti nel giro di pochi giorni a sistemare negozi, magazzini, abitazioni al pianterreno… Ci racconta l’allegria nata in mezzo allo sfacelo, fatta della capacità di aiutarsi, ritrovarsi, riscoprirsi una comunità di persone. “Insieme, si lottava per salvare singole cose, singoli oggetti, lavandoli, asciugandoli. Tra ciò che si è perso, che si è rischiato di perdere, i libri hanno un posto particolare, simbolico, per l’effetto che fa l’acqua sulla carta, per quello che i libri rappresentano: identità, memoria.” È così che Giovanni Montanaro, appena passata l’emergenza, quasi di getto, scrive questo splendido racconto lungo, dove al centro c’è Venezia, ci sono i librai, ci sono l’amore per i libri e l’amore che nasce grazie ai libri, c’è Vittorio, che ha una libreria in campo San Giacomo, la Moby Dick. “Inventando Vittorio,” continua Montanaro, “volevo provare a raccontare tutti i librai. Il libraio di Venezia è nato per loro, per raccontare le loro fatiche in quei giorni eccezionali ma anche le loro fatiche quotidiane.” E a loro lo scrittore destina i proventi dei diritti d’autore del racconto. In calce al volume, il lettore può scoprire i librai della Venezia insulare, dal loro stesso racconto e attraverso alcune mappe che creano un percorso per le librerie della Laguna. Perché, come si legge in queste pagine, “Venezia è sempre lei. Venezia è meravigliosa”.
Potete trovarlo su: Amazon

“Quel prodigio di Harriet Hume” di Rebecca West

Copertina libro

«Non immagini quanto mi dia gioia sentire che la tua mente si è avventurata lungo gli stessi percorsi che anche la mia ha provato a imboccare (tu hai capito più di chiunque altro quello che volevo dire nel mio romanzo!), espandendoli, comprendendoli e rendendoli dieci volte più importanti di quanto non apparissero prima». – Virginia Woolf, Lettera all’autrice
Harriet Hume, affascinante pianista squattrinata, mistica e stravagante, è l’essenza della femminilità; Arnold Condorex, spregiudicato uomo politico imbrigliato in un matrimonio di convenienza con la figlia di un membro del Parlamento, è un ambizioso calcolatore senza scrupoli. I due si amano: sono opposti che si attraggono, e nel corso degli anni si incontrano e si respingono, in varie stagioni e in vari luoghi di Londra, come legati da un filo sottile che non si spezza mai. La loro relazione si dipana tra il realismo dell’ambientazione cittadina e l’incanto magico della fiaba: le doti musicali di Harriet sconfinano in una stregoneria allegra e un po’ pasticciona, che le permette di leggere nel pensiero dell’amato. Quando Arnold se ne rende conto, diventa ostaggio di questo dono sovrannaturale, grazie al quale Harriet può svelare le macchinazioni politiche alle quali lui è ricorso per anni – e che ancora continuerebbe volentieri a imbastire – per fare carriera. La donna costringe l’amante a fare i conti con se stesso: Harriet è la coscienza di Arnold, la sua parte migliore; è l’integrità, il rifiuto di ogni compromesso, è tutto ciò che Arnold non può manipolare, come ha fatto con la politica e con il matrimonio. Quel prodigio di Harriet Hume racconta la vittoria dell’amore e della bellezza sull’eterna esigenza maschile di dominio, con uno stile tanto poetico quanto la Londra che celebra, e l’aggiunta di una componente fantastica che dona a queste pagine un tocco magico. La penna di Rebecca West al suo meglio: il brio, la finezza psicologica e il lirismo descrittivo dell’autrice concentrati in un romanzo delizioso.
Potete trovarlo su: Amazon

“Il primo istante con te” di Jamie McGuire

Copertina libro

Dopo il successo planetario della trilogia Uno splendido disastro, Jamie McGuire sorprende i lettori con un romanzo inatteso e toccante sulla forza del primo amore. Quello che resta attaccato addosso e segna nel profondo, regalando emozioni irripetibili e la sensazione che non ci sia nient’altro di così perfetto al mondo.
«Una storia toccante dove si intrecciano, in perfetto equilibrio, tenerezza, speranza e tensione narrativa.» – Kirkus Review

La prima volta che Elliott si accorge di Catherine è solo un ragazzino. Seduto su un albero nel giardino degli zii, si diverte a scattare fotografie, quando l’obiettivo inquadra un viso dolce e due grandi occhi verdi. Occhi profondi, nei quali intravede l’ombra di una solitudine che vorrebbe scacciare. Ma non sa come. Finché, in un torrido pomeriggio d’estate, trova il coraggio di avvicinare la ragazzina cui non ha smesso di pensare neanche per un secondo. Catherine è sorpresa e diffidente: non crede di potersi fidare di quello sconosciuto, spettinato e un po’ sulle nuvole. Ma, con fare affettuoso e comprensivo, Elliott riesce a ritagliarsi un posto nel suo cuore e a regalarle il primo amore: uno di quelli di cui non si può fare a meno, ma che, a volte, sono destinati a non durare nel tempo. Perché proprio nel momento in cui Catherine affronta il periodo più difficile della sua vita, Elliott è costretto ad andarsene e a lasciarla sola. Da allora sono passati anni e Catherine non ha fatto altro che chiudersi in sé stessa, pensando di riuscire a proteggersi dalle delusioni che ha affrontato senza il sostegno di nessuno, nemmeno della madre, assente e distaccata. E quando Elliott decide di tornare per rimediare agli errori commessi, lei non sembra disposta a perdonarlo: entrambi sono cambiati, poco rimane dei due ragazzini che timidamente si tenevano per mano. Eppure una scintilla del vecchio legame resiste ancora, pronta a riaccendersi se solo Catherine riuscisse a fidarsi di nuovo. Ma questo significherebbe rivelare il suo più grande segreto, che, rimasto al sicuro tra le mura di casa, potrebbe distruggere l’unica possibilità che le resta di essere felice.
Potete trovarlo su: Amazon

“American Pop” di Snowden Wright

Copertina libro

Una grande saga familiare, la vicenda di ascesa e declino dei Forster, fondatori della prima importante azienda di bibite al mondo. L’America fra le due guerre, i ruggenti anni Venti, i drammi borghesi, i vizi, i balli, le sfrenatezze e, soprattutto, il gusto dolce e frizzante di una bevanda in bottiglia. Un romanzo che ripercorre, muovendosi tra realtà e finzione, la nascita e l’avvento della cultura pop negli Stati Uniti. Houghton Forster, figlio di immigrati britannici giunti negli Stati Uniti nella seconda metà dell’Ottocento, è sempre stato ambizioso e dotato di fiuto per gli affari, fin dai tempi in cui era un semplice ragazzino di Batesville, Mississippi, e lavorava dodici ore al giorno nell’emporio del padre. Quando si innamora della figlia di un ricco armatore di New Orleans, quella Annabelle Teague che contro ogni sensata previsione diventerà sua moglie, Houghton sta già studiando la ricetta di una nuova bevanda che in pochi anni lo trasformerà nel fondatore di una delle aziende di maggiore successo del paese: la Panola Cola Company. Che cosa c’è, in fondo, di più americano della soda? Così, mentre una nazione giovane e intraprendente entra in una nuova era piena di speranza e bollicine, i Forster divengono una delle famiglie più in vista degli Stati Uniti. Ma “le famiglie americane hanno parabole ascendenti e discendenti”, scrisse Hawthorne, e l’impero costruito da quell’uomo venuto dal basso è destinato a subire, nelle successive generazioni, scosse e tempeste. American Pop mescola storia e fiction, dramma e soap opera, satira e ritratto di costume, in un romanzo frizzante come la bibita che ne è protagonista, e attraverso le alterne peripezie di una famiglia racconta il rapporto dell’uomo contemporaneo con la fortuna, l’amore e la storia.
Potete trovarlo su: Amazon

“L’uomo dello specchio” di Lars Kepler

Copertina libro

Teso, veloce, beffardo, L’uomo dello specchio è il nuovo attesissimo romanzo della coppia più amata del thriller scandinavo.
Una ragazza è stata uccisa nel parco giochi di un quartiere residenziale di Stoccolma, in piena notte. Sulla scena del crimine restano i chiari segni di un’esecuzione in piena regola. Ma chi può aver voluto infliggerle una morte così spettacolare e crudele? Se lo chiede il commissario Joona Linna mentre scopre che la vittima era sparita nel nulla un pomeriggio di cinque anni prima, e da allora non si era più saputo nulla di lei. Joona deve ricucire i pezzi di questa storia dai contorni sempre più inquietanti, trovare il colpevole e consegnarlo alla giustizia il prima possibile. Ma come fare? Da dove partire se nessuno sa, nessuno ha visto? Eppure qualcuno deve avere visto, qualcuno che forse non vuole parlare o non riesce a parlare. Qualcuno che per qualche oscuro motivo dev’essere aiutato a ricordare, perché il segreto è imprigionato nel buio della sua mente. Ed è per questo che Joona, bloccato in un labirinto di specchi, decide di infrangere ancora una volta le regole della polizia. Perché sa di non avere altra scelta, deve ricorrere all’aiuto di un professionista che in passato gli ha fornito la chiave per arrivare alla verità: il dottor Erik Maria Bark, meglio conosciuto come l’Ipnotista…
Potete trovarlo su: Amazon

“Mr. Breakfast” di Jonathan Carroll

Copertina libro

Piani di realtà diversi, paralleli o di vite passate e future si sovrappongono con la maestria di cui solo Carroll è capace, per un romanzo che fa riflettere sulla natura dell’essere umano in tutta la sua essenza più profonda.
Cosa faresti se potessi tornare a un preciso momento della tua vita e cambiarla facendo una scelta totalmente diversa? Saresti curioso di sapere come andrebbe a finire? A Graham Patterson, protagonista del nuovo straordinario romanzo di Jonathan Carroll, viene data proprio questa possibilità. Dopo aver tentato di sfondare come comico in tutti modi e dopo aver anche rotto una lunga e importante relazione, Graham decide di mollare tutto e partire per raggiungere il fratello dall’altra parte del Paese e cambiare completamente vita. Ma quando la sua auto si rompe improvvisamente in una sperduta città del North Carolina e s’imbatte in un enigmatico e affascinante negozio di tatuaggi, Graham, deliziato dall’abilità artistica della proprietaria, decide di farsene uno. È lui stesso a sceglierlo: è il particolare tatuaggio della Colazione. Da questo momento in avanti Graham Patterson non sarà più un semplice comico sulla via del declino, né un uomo che deve decidere se sposare la sua compagna di cui è profondamente innamorato, né il grande fotografo di fama mondiale che tutti conoscono e ammirano per la celebre immagine raffigurante il Mr. Breakfast. Da questo momento Graham Patterson guadagnerà la possibilità di viaggiare in tre vite diverse, fino ad arrivare poi a sceglierne una, quella definitiva. A che prezzo, però? E come scegliere tra la fama e l’amore?
Potete trovarlo su: Amazon

“La felicità sulla porta di casa” di Jason F. Wright

Copertina libro

Una storia vera che ha portato la felicità nella vita di molte persone.
È il 25 dicembre quando Hope Jensen riceve un dono inaspettato: sulla porta di casa trova un barattolo di vetro pieno di monete, avvolto in un grande fiocco rosso. Nessuna traccia del mittente, nessun biglietto. Il regalo, però, riesce a strapparle un sorriso, dopo tanto tempo. Questo, per lei, è un Natale particolarmente difficile, perché ha appena perso la donna che l’ha cresciuta come una figlia. Quando, grazie al suo talento di giornalista, Hope scopre di non essere l’unica persona ad aver ricevuto un «barattolo di Natale» da parte di un benefattore anonimo, non riesce a crederci. Si trova di fronte a una vera e propria gara di solidarietà, un’iniziativa ispirata da sentimenti di amore e gentilezza. Un piccolo gesto, capace di cambiare la vita di persone che attraversano un momento di sofferenza. Per questo, ognuno di loro decide di farlo proprio e di ricambiarlo. Hope deve scoprire dove tutto ha avuto inizio, perché trovare quel barattolo le ha aperto gli occhi sulla magia delle luci che addobbano la città. Ha fatto crescere dentro di lei un senso di speranza che credeva perduto. Ancora non riesce a immaginare dove la porterà quella ricerca, ma in fondo il desiderio più bello è quello che non abbiamo mai espresso. Il libro che ha dato vita al fenomeno dei barattoli di Natale, sempre più diffuso e apprezzato. Perché basta poco per fare del bene e rendere gli altri felici. E quell’amore tornerà indietro, custodito in un vaso di vetro o in altre mille forme. Ma sempre pronto a cambiarci la vita.
Potete trovarlo su: Amazon

“Un invito inaspettato” di Trisha Ashley

Copertina libro

Un tranquillo rifugio nella campagna innevata potrebbe essere il luogo giusto per riscoprire la magia del Natale.
«Un libro pieno di allegria» – Sophie Kinsella

Quest’anno Meg non è proprio in vena di festeggiare il Natale. Non è mai stata il tipo da decorazioni e regali e come se non bastasse sta cercando di rimettersi in sesto dopo una brutta rottura sentimentale. E così, quando riceve un inaspettato invito per un lavoro da portare a termine durante il periodo natalizio, accetta senza esitazione. Trascorrere le festività in campagna, lontana da Londra e dai suoi dolorosi ricordi, potrebbe essere l’occasione giusta per rilassarsi e ritrovare un po’ di pace. Al suo arrivo, la casa che la aspetta è deliziosa e accogliente: proprio quello che ci voleva! Lasciandosi coccolare dall’atmosfera festosa, Meg comincia persino a sentirsi pervasa dallo spirito natalizio… Finché non nota un volto familiare: Lex. Il suo primo amore, nonché il nipote della coppia che le ha commissionato il lavoro. Meg ormai è sicura che il destino stia facendo di tutto per complicarle la vita, ma non ha fatto i conti con la magia del Natale…
Potete trovarlo su: Amazon

Vi do appuntamento alla prossima settimana per nuove imperdibili uscite!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: