Recensione “Hurricane” di Elena Russiello

Hurricane, di Elena Russiello

Titolo: Hurricane
Autore: Elena Russiello
Editore: self-published
Serie: Warriors #2
Pagine: 334
Dove acquistarlo: Amazon

Hello, little wanderers!
Oggi vi presento Hurricane, un libro di Elena Russiello che fa parte di una serie di due libri, ma può essere letto come stand alone perché il primo è incentrato sull’amica di Abigail, la nostra protagonista.

Ho imparato sulla mia pelle che puntare il dito contro gli altri senza dar loro nessuna possibilità di replica è in assoluto lo sbaglio più grande che possiamo fare.

Abigail è una ragazza che è scappata dalla sua città, lasciandosi alle spalle una vita che l’ha distrutta. Ma perché tanta fretta di andare via, abbandonare la famiglia e gli amici e trasferirsi in un’altra scuola? Questo dubbio vi accompagnerà a lungo durante la lettura, insieme al mistero legato alla figura di una donna rinchiusa in una clinica.
Dopo qualche anno, però, Abigail decide che è arrivato il momento di tornare a casa e affrontare a testa alta ciò che si era lasciata alle spalle. E anche in questo caso molla tutto con una semplicità pazzesca… i nuovi amici, il fidanzato (con un semplice “ciao”, dopo due anni e mezzo di relazione!🙈) e l’università.

«Potrei ferirti.»
«Saresti la cicatrice più bella che porterei sulla pelle.»

Una volta tornata incontrerà Ford, un uomo affascinante e misterioso che le farà capire fin da subito di non essere come tutti gli altri. Abigail si sente molto attratta da lui e prova a sedurlo in diverse occasioni, ma non le sarà facile. Anche lui ha un passato doloroso alle spalle e non si fida più di nessuno, ancor meno delle donne. Chi sarà stato a spezzargli il cuore? E perché allontana sempre tutti, ma cerca comunque di aiutare chi ne ha bisogno?
Le cose che vengono lasciate in sospeso però, si sa, trovano sempre il mondo di tornare da te e riscuotere il conto. Inutile fuggire, bisogna affrontarle, anche se non ci si sente pronti. E alla fine arriveranno a capirlo anche i nostri cari Abigail e Ford.

Sei ancora in tempo a buttarmi fuori di qui e tornare alla tua monotona esistenza se la mia presenza ti infastidisce. Ma se resto, per tutto il tempo in cui lo farò, io ti dirò sempre quello che penso. Non mi chiuderai la bocca solo perché non vuoi sentire la mia opinione.

Ad essere onesta, questa storia non mi ha entusiasmata molto. Apprezzo lo stile dell’autrice, anche se a volte il racconto perdeva un po’ di fluidità durante i flashback. Tutto sommato però è scorrevole.
Ammetto che ciò che mi ha delusa di più è la trama, un po’ piatta a mio avviso.
I protagonisti hanno subìto vari colpi dalla vita e sono stati segnati, però manca qualcosa a livello emotivo. Non sono riuscita ad empatizzare più di tanto con loro, e questo mi dispiace perché i presupposti c’erano.
In compenso, però, ho amato la maturità con cui hanno affrontato l’evolversi della loro vita e della loro storia, e ci sono stati momenti toccanti.
Il mio quindi è un giudizio leggermente positivo, ma non entusiasta.

Valutazione

Classificazione: 3.5 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: